Frutta Essiccata

Frutta Essiccata: Come disidratarla e dove comprarla

Frutta Essiccata

L’essiccazione è un processo secondo il quale gli alimenti vengono privati dell’acqua di cui sono composti. Eliminare i liquidi era un’antica procedura risalente all’epoca Egizia, utile alla conservazione dei cibi, che oggi sta tornando in voga, soprattutto per quanto riguarda i vegetali come verdura e frutta.

La frutta essiccata in particolare mantiene le stesse proprietà di quella fresca in termini di fibre, vitamine e minerali. Mangiarla quando si fa sport è molto utile per recuperare le energie dopo un allenamento, ma è perfetta anche come spuntino o merenda.

La pecca sta nel fatto che purtroppo è estremamente calorica e che spesso si trova in commercio candita, quindi con ulteriore zucchero aggiunto. Se paragoniamo un frutto fresco, come per esempio un fico, le calorie sono circa 35, ma se lo essicchiamo diventano 50. Occupando meno spazio inoltre, siamo portati a mangiarne di più, per questo motivo è bene ricordare di non consumarne più di 30 grammi al giorno.

Come disidratare la frutta

Una volta, soprattutto al sud, si era soliti tenere i frutti al sole durante tutto il giorno. Questo processo richiedeva molto tempo e meteo a favore, oggi resta un metodo casalingo ancora saltuariamente utilizzato.
Un’alternativa più pratica è quella di utilizzare macchinari appositi come gli essiccatori, elettrodomestici realizzati in plastica che permettono di riporre fette di frutta su più piani.
Il tempo varia dallo spessore dei pezzi e dalla loro densità, ad esempio una fetta d’arancia si seccherà più velocemente di una di mela.
La disidratazione può anche essere fatta col semplice forno di casa. Basta riporre la frutta direttamente sulla griglia con della carta forno e impostare la temperatura intorno ai 40 gradi. La tempistica resta la stessa, quindi bisogna avere pazienza, perché ci potrebbero volere anche più di 15 ore.

La frutta essiccata come si può notare non è molto amica della bolletta elettrica, quindi spesso è preferibile acquistarla direttamente.

Dove comprare la frutta essiccata

Si può trovare sia sfusa nei mercati rionali che confezionata nei classici supermarket. Anche online esistono e-commerce dedicati a questi frutti. Prima di acquistarla però è utile tenere conto di alcune cose: la frutta semplice è preferibile a quella candita (salvo eccezioni) ed è meglio comprare confezioni che non contengano conservanti.
La differenza infatti sta nell’anidride solforosa, un acido che serve a mantenere il colore originale del frutto. Senza questo conservante la frutta secca diventa più scura, ma non per questo significa che non è sana, anzi!

Ricette

I frutti disidratati sono perfetti per condire insalate, decorare dolci e insaporire yogurt naturali.
Se vi piace il cibo etnico, potete realizzare un esotico riso basmati con questi ingredienti:

Per 4 persone

  • 300 grammi di Riso Basmati

  • 15 gr di uva disidrata

  • 1 cucchiaio di curcuma

  • 1 cucchiaio di curry

  • olio vegetale

  • 15 gr di pinoli

  • 15 gr di papaya a cubetti

  • pepe nero q.b.

Preparare il riso facendolo tostare in padella con dell’olio. Aggiungere man mano acqua e gli altri ingredienti fino a completa cottura. Buon appetito!