BENESSERE A 365°

Informazioni sul settore Benessere

Alimentazione

Pollo, tutti i benefici per il nostro organismo

Pollo, tutti i benefici per il nostro organismo

La carne di pollo è una delle carni più consumate dagli italiani, tanto che secondo alcune recenti ricerche il 70% dei nostri connazionali lo consuma almeno 2 volte alla settimana. Ma quali sono le sue proprietà? E perché è importante conoscere i benefici che la carne di pollo può conferire al nostro organismo?

I valori nutrizionali del pollo

Uno dei motivi per cui la carne di pollo è così spesso consumata, è che si tratta di una carne magra, che contiene pochissimi grassi, poco colesterolo, quasi nessun carboidrato e, di contro, è ricca di sostanze nutritive importantissime, molte proteine nobili, vitamine e sali minerali.

Ha un valore energetico piuttosto moderato (100 grammi di carne di petto di pollo apportano 100 calorie), e per questo motivo può essere considerato un cibo ideale per integrare una dieta per il mantenimento del peso forma. Non male, no?

I vantaggi della carne di pollo

La carne di pollo è in grado di apportare al nostro organismo una vasta serie di significativi vantaggi. Iniziamo con il ricordare che il pollo è ricco di proteine nobili e di aminoacidi ramificati, potendo così garantire un buon sostegno strutturale, prezioso per il metabolismo dei muscoli, e può esercitare un aiuto per lo smaltimento delle tossine. Il petto di pollo può inoltre aiutare a rafforzare le ossa, grazie a un buon contenuto di sali minerali come il calcio e il fosforo.

Tra gli altri apporti tipici del pollo, sottolineiamo anche quello della vitamina B5 e del triptofano, che possono permettere di contrastare in modo naturale lo stress psicofisico. Grazie al suo ricco contenuto di magnesio, può migliorare il benessere e la salute complessiva del nostro corpo.

Scorrendo gli ulteriori benefici ricollegabili alla carne di pollo, evidenziamo altresì come possa rafforzare il sistema immunitario. Non è certamente un caso che una bella zuppa di pollo sia spesso indicata come “rimedio della nonna” per tutte quelle persone che vogliono decongestionare il naso o ridurre l’infiammazione. Le sostanze nutritive presenti nel pollo, che possono contrastare i batteri responsabili delle infezioni, lo rende utile anche in ottica preventiva.

Ricordiamo poi che la vitamina B6 di cui la carne di pollo è ricca contribuisce a migliorare la salute del cuore, e che grazie al suo elevato apporto di arginina, di lisina e d’istidina, e di vari aminoacidi ramificati, può facilitare la digestione. La carne di pollo è poi ricca di fosforo, aiutando denti e ossa, e anche fegato e reni.

Condividiamo altresì che il petto di pollo può supportare il metabolismo anche mediante il buon funzionamento della tiroide. Grazie alla presenza di selenio e di vitamina B6, favorisce il funzionamento del metabolismo cellulare, mantenendo elevati i livelli energetici.

Avvertenze sull’uso della carne di pollo

Come ogni alimento, perfino la carne di pollo deve essere consumata con un po’ di attenzione, anche al fine di evitarne eccessi dannosi.
Per esempio, non tutti sanno che la pelle del pollo è ricchissima di colesterolo e di grassi. Dunque chi ha già problemi di colesterolo dovrebbe evitare di mangiarla. Mangiare il pollo con la pelle comporta altresì un incremento dell’apporto di lipidi pari a circa 300%, e un aumento del colesterolo totale del 30%. Meglio, dunque, evitare un simile approccio a tale alimento.

Una volta chiarito questo, potete avvicinarvi al consumo della carne di pollo con relativa serenità, ben consapevoli che si tratta di un alimento benefico e dai rischi molto limitati. Nel far ciò, abbiate cura di preferire degli allevamenti in grado di garantirvi solo carne italiana di qualità!

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.